Adsorbitore a Carboni Attivi

ADSORBITORE A CARBONI ATTIVI


Con questo processo si ottiene una “condensazione” del solvente dall’aria su una “certa” superficie solida. La superficie solida più comunemente impiegata è costituita da una massa carboniosa ad altissima porosità, denominata “carboni attivi” la cui attività è direttamente proporzionale alla superficie della sua porosità. Il solvente contenuto nell’aria da trattare viene quindi “condensato” per capillarità, e trattenuto, nel Carbone Attivo stesso. La capacità di adsorbimento è fortemente influenzata da molti altri fattori, tra i quali: la concentrazione delle SOV da depurare, l’umidità, la temperatura, la velocità di passaggio, tempo di contatto ed alla granulometria del carbone stesso. Ad ogni tipo di solvente corrisponde una sua propria “isoterma” applicata ad ogni specifica qualità di Carbone Attivo.